La nuova edizione 2018 della norma UNI CEI EN ISO/IEC17025

La fine dell’anno 2017 ha visto l’entrata in vigore della nuova edizione della ISO/IEC:17025. Questa norma contiene i requisiti per consentire ai laboratori di dimostrare la loro competenza e capacità di generare risultati validi e ha, pertanto, l’obiettivo di promuovere la fiducia nelle attività del laboratorio.

Essendo il nostro laboratorio accreditato, come laboratorio di taratura secondo la ISO/IEC 17025, già nella primavera del 2018 abbiamo deciso di iniziare il processo di revisione del nostro sistema di gestione per conformarci alla nuova edizione della norma; questo ci ha permesso di cogliere tutte le opportunità offerte dai cambiamenti della ISO/IEC 17025:2018 e di continuare ad offrire ai nostri Clienti un servizio che migliora nel tempo.

QUALI SONO STATI I PRINCIPALI CAMBIAMENTI DELLA NORMA?

Innanzitutto, un aspetto importante è l’allineamento con i principi della ISO 9001:2015, al punto che un laboratorio che “utilizza e mantiene un sistema di gestione in accordo con i requisiti della norma ISO 9001:2015” può soddisfare alcuni requisiti di sistema della ISO/IEC 17025:2018. L’applicazione dei principi della ISO 9001:2015 ha comportato l’introduzione dei seguenti principi:

  • Il risk-based thinking: un processo proattivo che permette, attraverso un’analisi approfondita dei rischi, di individuare preventivamente le potenziali problematiche che si possono presentare e che possono impattare, effettivamente o potenzialmente, sulla capacità dell’organizzazione di fornire servizi che soddisfano il cliente e i requisiti normativi applicabili; quest’analisi preventiva permette all’azienda di prevenire e/o evitare il problema prima del suo verificarsi e di affrontare rischi e opportunità in termini di obiettivi e di input per il miglioramento.
  • Riduzione dei requisiti prescrittivi e la loro sostituzione con requisiti basati sulle prestazioni
  • Maggiore integrazione fra un sistema di gestione secondo ISO 9001 e secondo ISO/IEC 17025, in quanto si potrà evitare di avere doppie procedure o doppie registrazioni (quelle per conformarsi alla ISO 9001 e quelle per conformarsi alla ISO/IEC 17025), ma si potrà utilizzare quanto implementato per l’applicazione dei requisiti dell’ISO 9001 per dimostrare la conformità alla ISO/IEC 17025. Ma attenzione questo avverrà solo per alcuni requisiti di sistema: I requisiti per dimostrare la competenza del laboratorio a produrre dati e risultati tecnicamente validi viene dimostrata dal laboratorio attraverso la conformità ai requisiti dal §4 al §7 del ISO/IEC 17025:2018.

Tra i cambiamenti più significativi nella nuova edizione del 2018 ricordiamo ancora che sono stati aggiornati i riferimenti normativi, è stato allineato il linguaggio utilizzato agli altri standard, ed è stata modificata la struttura della norma.
La divisione fra requisiti gestionali (il capitolo 4 della ISO/IEC 17025:2005) e requisiti tecnici (il capitolo 5 della ISO/IEC 17025:2005) non risulta più così netta.
La nuova struttura si adatta alle norme della serie 17000.
Infatti, presenta i seguenti capitoli:

  • Scopo e campo di applicazione
  • Riferimenti Normativi
  • Termini E Definizioni
  • Requisiti Generali
  • Requisiti Strutturali
  • Requisiti relativi alle Risorse
  • Requisiti Di Processo
  • Requisiti del sistema di gestione
  • Annex A Riferibilità Metrologica
  • Annex B Opzioni per il Sistema Di Gestione

Analizzeremo nel particolare ciascuna delle novità introdotte dalla edizione 2018 della ISO/IEC 17025 inserendo periodicamente nel nostro sito internet alcuni articoli sugli aspetti significativi del cambiamento, condividendo con tutti i nostri Clienti le opportunità da cogliere e le novità da implementare.